Watch Dogs 2
Recensione

Scritto da il 16 novembre 2016 14:37

Watch Dogs 2


Con Watch Dogs, ossia il primo capitolo della serie, Ubisoft aveva raggiunto delle vette a dir poco importantissime. Il motivo di questo successo era molteplice e dovuto a talmente tanti aspetti che ci si attendeva un Watch Dogs 2 per lo più simile. Ciò non è invece accaduto e il titolo è cambiato radicalmente, mutando totalmente aspetto, tanto da assumerne uno quasi nuovo. Una scelta coraggiosissima, ma che non ha tradito minimamente le attese. La grafica continua ad essere il punto di forza del gioco, ben condita da una trama che fa respirare uno degli ambienti ad ora più in voga del web, ossia gli hacker e le loro indiscusse capacità. Nei panni di uno di loro, ossia di Retr0, ci si trova immersi in un mondo che viene volutamente corrotto, che viene gestito e quasi travolto da questa Blume Corporation. Una trama che si avvicina incredibilmente a quella della serie tv Mr. Robot, da cui come detto nel corso della recensione Ubisoft ha attinto molto. Una trama quindi diametralmente opposta rispetto a quella palesata dal primo capitolo, che tuttavia mostra di essere matura ma soprattutto in grado di attrarre per ore e ore i videogiocatori. I dettagli in Watch Dogs 2 sono stati curati in tutta la loro minuzia, proponendo quindi un gioco che non si avvicina a Grand Theft Auto ma che, forte dei suoi pregi, può chiaramente aspirare ad un posto d'onore.

Positive:
  • Graficamente eccezionale
  • Trama corposa e credibile
  • Smartphone ricco di funzionalità
  • Moltissime interazioni con l'ambiente
  • Interessante progressione del personaggio
Negative:
  • Crew di Retr0 poco curata
  • Guida non particolarmente emozionante
Versione analizzata: PlayStation 4
8.6
Facebook Twitter Whatsapp Telegram