Qvadriga
Recensione

Scritto da il 24 aprile 2016 19:03

Qvadriga


Qvadriga rappresenta sicuramente un gioco molto profondo nella sua semplicità strutturale. L'ambientazione storica della corsa dei carri ben si sposa con la grafica sì essenziale, ma comunque evocativa per l'epoca trattata. La scelta di non impiegare una grafica complessa, ma una semplice e ben curata (oltre che incisiva) rappresenta probabilmente uno dei punti di forza del gioco targato Turnopia. Il sistema di gioco è piuttosto immediato dal punto di vista teorico, molto menoda quello pratico, dato che i comandi sono molti ed allo stesso modo le scelte da operare, soprattutto dal punto di vista manageriale pre-gara. Il fatto di avere a disposizione una campagna è un punto a favore, dato che permette a chiunque, offline, di poter giocare più e più volte il gioco, sperimentando sempre nuove strategie di gioco, fallaci o giuste che siano. La difficoltà, a tratti anche molto alta, non scoraggia quasi mai il giocatore ma anzi lo spinge a ricancellare la campagna, ed a riniziarla nuovamente, con l'intenzione di far meglio. La longevità è dunque garantita. L'assenza però di un sistema tutorial che permetta di fare confidenza con le meccaniche del gioco, ma soprattutto con i comandi in gara, si fa sentire, potendo potenzialmente far sentire il videogiocatore disorientato davanti ai vari aspetti di Qvadriga. Si tratta in ogni caso di un gioco valido e interessante, in grado di garantire ore e ore di gioco, oltre che una rigiocabilità piuttosto elevata. Per uno strategico è sicuramente qualcosa di estremamente positivo.

Positive:
  • Grafica essenziale ma intrigante
  • Sistemi manageriali e strategici validi
  • Corse con carri estremamente divertenti
Negative:
  • Mancanza di un tutorial giocato
  • Mancanza del multiplayer
Versione analizzata: Computer
7.0
Facebook Twitter Whatsapp Telegram