FIFA 17
Recensione

Scritto da il 21 aprile 2017 13:30

FIFA 17


Ci si aspettava molto da FIFA 17, proprio perché il suo predecessore FIFA 16 era riuscito a fare molto bene, e non restava che aumentarne l'efficacia inserendo alcuni elementi che non convincevano in pieno. EA Sports si è messa all'opera e molti di questi elementi sono stati rivisti e superati, come nel caso dei contrasti che finalmente sono tornati ad essere vivi. I giocatori lottano in mezzo al campo ed in area di rigore, come ad esempio durante i corner per il migliore piazzamento. Piccole modifiche sono state poi inserite per permettere di rendere più vario il gioco, come la possibilità di schiacciare la palla di testa, per renderla più imprevedibile al portiere e segnare con più efficacia. Il gioco si è fatto notevolmente più ragionato, e l'efficacia delle palle alte è stata rivista e corretta. I passaggi filtranti a tagliare la difesa si rivelano però ancora troppo imprevedibili per le difese, che spesso e volentieri lasciano andare il giocatore avversario a spasso, verso la rete. Le conclusioni eleganti, inoltre, sembrano essere state incrementate di efficacia, creando effetti strani che spesso e volentieri ingannano il portiere. Salvo questi problemi di equilibrio, risolvibili facilmente con una patch, mi sento di dire che FIFA 17 è il seguito perfetto, e corona per l'ennesima volta un lavoro eseguito al dettaglio. Il Frostbite si fa sentire, seppure non ancora ai suoi massimi livelli (come è normale che sia), mostrando la sua forza soltanto per le squadre più quotate e di cui FIFA ha i pieni diritti. In Italia la Juventus è la squadra meglio realizzata, con giocatori ai limiti del realismo che permettono di gustarsi a pieno il gioco in ogni sua sfaccettatura. Purtroppo al momento questo miglioramento grafico non investe tutte le squadre e tutte le leghe, ma probabilmente basterà attendere i prossimi FIFA. La modalità "Il Viaggio" è inoltre un qualcosa di davvero molto intrigante, con una storia coinvolgente che permetterà sicuramente alla EA Sports di avere un ottimo trampolino di lancio. Una specie di prova ottimamente riuscita, con però qualcosa da rivedere.

Positive:
  • Modalità "Il Viaggio" intrigante
  • Frostbite che fa sentire la sua presenza
  • Adatto ai stili di gioco più ragionati
  • Contrasti più realistici
Negative:
  • Qualche glitch minore sparso per il gioco
  • Pochi giocatori davvero riconoscibili
  • Carriera quasi identica a Fifa 16
Versione analizzata: PlayStation 4
8.5
Facebook Twitter Whatsapp Telegram