Doodle God: Evolution Recensione

Scritto da il 25 ottobre 2020 22:52

Doodle God: Evolution


Doodle God: Evolution è un gioco che è sbarcato su PlayStation 4 ma che ha vari anni alle spalle. Il gameplay è immediato, anche essenziale, permettendo a chiunque di poterlo facilmente accendere e giocare, senza doversi impegnare poi più di tanto. Non è richiesta alcun tipo di abilità, dal momento che l'unica difficoltà sta nell'associare due elementi per crearne un terzo. Una specie di scoperta a cascata che, dal caos primordiale, deve condurre al mondo d'oggi. Alcuni elementi hanno poco senso, altri sono puramente fantasy, ma quel che importa è che comunque nelle fasi avanzate del game ha una difficoltà abbastanza alta, che permette di non finirlo nell'arco di pochissime ore. Proprio la difficoltà, e il gran numero di elementi, fanno sì che uno stesso episodio possa essere rigiocato più e più volte, anche nell'ottica di migliorarsi e di -magari- svolgerlo senza l'ausilio di aiuti. Le modalità sono varie e neanche pochissime, ma soprattutto sembrano essere in aggiornamento continuo. Un grosso "ma" sull'impianto delle microtransazioni che, purtroppo, rischia di annoiare pesantemente.

Positive:
  • Grandissima quantità di elementi
  • Gameplay essenziale e di facile intuizione
  • Gran numero di attività varie
Negative:
  • Alcune combinazioni hanno poco senso
  • L'aspetto mobile si percepisce fin troppo
  • Le microtransazioni rallentano troppo alcuni aspetti del gioco
Versione analizzata: PlayStation 4 Pro
6.4
Facebook Twitter Whatsapp Telegram