Space Colony: Steam Edition
Recensione

Scritto da il 9 giugno 2016 13:16

Space Colony: Steam Edition


Space Colony è un gioco più datato (2003) che è stato rivisitato e rimodellato fino a dar vita a qualcosa di essenzialmente uguale, ma migliore. Le funzioni aggiunte rispetto al precedente capitolo sono moltissime e per lo più atte a rendere più longevo il gioco, come ad esempio l'inserimento di nuove strutture ma ancora di più quello del workshop. Il gioco sin dal primo avvio marcherà un aspetto più costruttivo rispetto che manageriale, e nel suo meccanismo interno avrà più che in una occasione una vaga somiglianza alla saga "The Sims". Definirlo però un The Sims spaziale sarebbe un errore molto grande, dato che comunque il gioco permette anche di accdere a funzioni più complesse e, per certi versi, anche più interessanti. L'ambito finanziario, legato alla resa produttiva dei nostri coloni, è oltremodo ben fatto. Peccato per la poca personalizzazione interna alla base, dovuta anche al fatto di non poter disporre gli oggetti a nostro piacimento, ma seguendo strettamente la conformazione che gli è stata data da Firefly Studios. Ruotare gli oggetti avrebbe, sicuramente, dato un tocco di più. La selezione dei personaggi, inoltre, provoca soprattutto all'inizio non poche difficoltà, queste legate anche al fatto che non sempre si intuisce se la deselezione è avvenuta o meno, salvo il dover controllare ogni istante sulla destra.

Positive:
  • Gioco divertente e molto longevo
  • Inserimento del sistema di editor
  • Varie modalità
Negative:
  • Un po' ripetitivo a lungo andare
  • Interfaccia non sempre evidente
Versione analizzata: Computer
7.0
Facebook Twitter Whatsapp Telegram