Crash Bandicoot 4: It's About Time Recensione

Scritto da il 13 ottobre 2020 22:57

Crash Bandicoot 4: It's About Time


Finalmente Crash è tornato e lo fa in maniera superlativa, grazie a un titolo a tutto tondo che riprende le meccaniche precedenti e ne aggiunge di nuove. È un titolo parecchio difficile che per sua stessa volontà cerca di portare il giocatore all'esasperazione, salvo poi premiarlo quando riesce a progredire. Nonostante il gioco di per sé non sia affatto lungo (circa dieci ore, forse anche meno, per completare la storia principale) è costellato da numerose story-line alternative e da modalità che di fatto permettono di rigiocare moltissime volte i vari livelli. Le stesse skin, per quanto superflue possono essere, aumentano notevolmente la longevità del gioco. Crash Bandicoot 4: It's About Time è quel seguito che non ti aspetti, che tirando ogni considerazione appare sempre più come uno splendido prodotto.

8.9
Positive:
  • Crash ritorna in grande stile
  • Difficoltà come sempre incredibilmente alta
  • Nuovi elementi del gameplay grazie alle 4 maschere
  • Livelli ispiratissimi
Negative:
  • La storia principale non brilla per lunghezza
  • I controlli di alcuni personaggi meritavano maggior cura
Facebook Twitter Whatsapp Telegram