NBA 2K21 Recensione

Scritto da il 17 settembre 2020 12:27

NBA 2K21


NBA è una serie che davvero non ha bisogno di presentazioni, dal momento che è uno dei giochi sportivi più conosciuti e più apprezzati al mondo. Il motivo dell'apprezzamento è abbastanza evidente, lo si può riscontrare da subito, sin dal primo avvio. Si presenta con una grafica a dir poco eccezionale, che con l'avvento della PlayStation 5 e della Xbox Series X può solo che migliorare ancora di più. La modalità storia non solo è solida e avvincente, ma è anche capace di una narrazione che difficilmente ci si potrebbe aspettare da un videogioco. Il sistema di tiro, rinnovato all'osso, è molto complesso ma dopo averlo padroneggiato si rivela probabilmente superiore al precedente, proprio perché permette una realizzazione più rapida e più immediata. I movimenti dei giocatori non sono stati rivoluzionati, ma hanno subito comunque delle modifiche interessanti, dato che sembrano rispondere meglio sul campo di gioco. L'intelligenza artificiale ha fatto qualche passo avanti in più, anche se non è raro vedere alcuni giocatori rimanere fermi immobili da un lato del campo se pressati pesantemente, ad aspettare anche diverso tempo, come fossero freezati. Dato che i rinnovamenti sono stati molto risicati, è un titolo che ci sentiamo fortemente di consigliare soltanto a chi è davvero un fan della nba. Chi ha il 2K20 e non è un grande appassionato del basket, ma un giocatore saltuario, potrebbe anche optare per non acquistarlo.

8.2
Positive:
  • Movimenti aggiuntivi e più realistici
  • La storia continua a brillare di luce propria
  • Meccanica di tiro molto più incisiva
  • Continua a essere il miglior gioco sul basket
Negative:
  • Davvero pochissime aggiunte
  • La gestione dei VC continua a non convincere
Facebook Twitter Whatsapp Telegram