DOOM Eternal Recensione

Scritto da il 30 marzo 2020 13:49

DOOM Eternal


Se con DOOM (2016) Id Software aveva centrato l'obiettivo a 360°, lo stesso lo si può senza dubbio dire per DOOM Eternal. La software-house ha ripreso a piene mani tutto quello che aveva inserito e lo ha ampliato sotto ogni possibile aspetto, rendendo questo nuovo titolo ancora più completo e godibile. L'impianto frenetico e adrenalinico è stato mantenuto, in quanto chiave di successo del precedente titolo, ma è anche stato arricchito da un numero di nemici davvero eccezionale. Nemico che, tra le altre cose, mostrano nuove abilità e nuove forze/debolezze con cui animare gli scontri. La gestione dell'equipaggiamento è molto semplice durante i combattimenti, ma se ci si pensa è anche molta varia, in quanto permette di utilizzare non soltanto un numero molto alto di armi, ma anche di sfruttarle in diverse modalità di fuoco. DOOM Eternal è un gioco complesso, capace di offrire un gunplay di qualità ma di non scadere nella ripetizione. Ogni livello è ben disegnato e ben pensato, tanto da permettere al giocatore di potersi destreggiare ad ogni livello di sfida. I livelli di difficoltà si possono modificare in qualsiasi momento della campagna e non influenzano la velocità dei proiettili o il numero di demoni, ma soltanto i danni inflitti dai nemici e l'utilizzo più frequente di attacchi pesanti ai nostri danni. Per il resto, il suggerimento è senza dubbio quello di provare DOOM Eternal, poiché è sicuramente in grado di offrire uno stile di gioco unico e divertente, capace di divertire e far divertire.

9.0
Positive:
  • Gunplay frenetico e adrenalinico
  • Ogni sparo riesce a mostrare un feedback a sé stante sui nemici
  • Molta varietà tra i demoni
  • I moduli delle armi influiscono pesantemente sul loro utilizzo
  • Graficamente eccezionale
Negative:
  • Qualche elemento di contorno di troppo nella campagna
  • Si sarebbe potuto osare di più sulla storia
Facebook Twitter Whatsapp Telegram