Ni no Kuni II: Revenant Kingdom
Recensione

Scritto da il 3 aprile 2018 17:21

Ni no Kuni II: Revenant Kingdom


Con Ni No Kuni II: Revenant Kingdom ci troviamo davanti ad un vero e proprio prodigio dal punto di vista tecnico-realizzativo. La grafica delle ambientazioni, e quella dei personaggi, è talmente attenta al dettaglio da lasciare senza fiato. Spesso e volentieri il gioco può essere scambiato come un anime interattivo. Ad interrompere questa similitudine è la grande libertà a cui l'avventura del piccolo re Evan conduce a grandi passi. Una storia godibile, seppur a larghi tratti non brilli mai di originalità. I colpi di scena sono quasi del tutto assenti, se non nella parte finale del titolo, troppo avanzata per riuscire davvero a renderli memorabili. Davanti ad una storia non originalissima ma comunque ben scritta e soprattutto ben delineata, troviamo un impianto gameplay solido ed inaspettatamente maturo. Il sistema di equipaggiamento, ma anche quello di gestione del personaggio, ricorda moltissimi i jrpg più classici, a cui vengono aggiunte però piccole novità in grado di suscitare interesse. Molto ben congeniata è l'idea dell'amuleto, il quale permette di "iscrivere" al suo interno varie armi, tra cui alcune da mischia ed una a distanza. L'amuleto permette di trasformare banali armi in qualcosa di più complesso ed al contempo tattico, aumentando l'interesse verso i combattimenti. Quest'ultimi risultano essere molto divertenti, grazie all'alta dinamicità degli scontri, che evidenziano un combat system arioso e votato all'azione. Per poter avanzare non è necessario lasciarsi andare a lunghe sessioni di grinding, che avrebbero reso il gioco noioso e ripetitivo. In definitiva Ni No Kuni II: Revenant Kingdom riesce a confermare le grandi premesse iniziali, offrendo uno stile di gioco che ricorda il passato ma che mostra anche elementi nuovi ed indiscutibilmente originali. Si tratta di un titolo "must" per chi ha amato il primo capitolo della serie, ma anche per coloro che adorano i giochi di ruolo con una componente più action. La gestione del regno è divertente, ma talmente abbozzata da essere quasi una nota a margine, seppur divertente. Si tratta di un elemento che, in realtà, avrebbe potuto essere integrato meglio nelle dinamiche del titolo.

Positive:
  • Tecnicamente e graficamente mozzafiato
  • Molte idee originali a livello di gameplay
  • Combat System ben articolato e vario
  • Tanti elementi di contorno
  • Possibilità di gestire il regno...
Negative:
  • ...Anche se in maniera troppo semplificata
  • Storia godibile ma sotto le aspettative
Versione analizzata: Computer
9.2
Facebook Twitter Whatsapp Telegram