Sea of Thieves
Recensione

Scritto da il 29 marzo 2018 16:00

Sea of Thieves


Con Sea of Thieves ci troviamo di fronte ad un gioco dal potenziale incredibile, pressoché infinito. Le idee che sottostanno al titolo sono davvero moltissime, a tratti anche geniali, se non fosse per una carenza di contenuti che un po' fa storcere il naso. Il farmare oro a lungo per potersi comprare unicamente oggetti cosmetici non è il massimo, specie se questi oggetti sono pochissimi e dal prezzo esorbitante. I combattimenti a distanza sono esemplari e si sposano alla perfezione con la natura sandbox del titolo, molto meno avvincenti quelli con armi bianche, ridotti incredibilmente all'osso e troppo elementari. L'esplorazione resta un fiore all'occhiello dell'intero titolo, complice una resa grafica spettacolare, gustabile in tutto e per tutto su Xbox One X (su cui è approdato il 4K nativo grazie al corposo update recente) e su PC altamente performanti. Qualora si fosse in possesso di un computer più datato, si sarà felici di sapere che il gioco è altamente scalabile, e quindi godibile. Una attenzione alle prestazioni che deve essere sottolineata, che rappresenta indubbiamente un elemento di serietà da parte di Rare e dei suoi sviluppatori. Nonostante molti dubbi, perlopiù espressi nel corso della recensione, Sea of Thieves si conferma un titolo estremamente innovativo che merita di essere giocato, specie se si ha a disposizione un gruppo di gioco conosciuto con cui poter parlare al microfono e coordinarsi.

Positive:
  • Tecnicamente e graficamente spettacolare
  • Potenziale infinito
  • Gestione della nave ricca e articolata
  • Fase esplorativa degna di nota
  • Scontri navali incredibilmente avvincenti
Negative:
  • Combattimento con spada da rivedere
  • Pochissimi contenuti al lancio
  • Isole simili tra loro e fin troppo piccole
  • Senza un gruppo di gioco si rischia la noia
Versione analizzata: Xbox One X
8.3
Facebook Twitter Whatsapp Telegram