Super Seducer : How to Talk to Girls
Recensione

Scritto da il 20 marzo 2018 12:29

Super Seducer : How to Talk to Girls


Escludendo accuse di sessismo che sono piovute sul gioco, e che in realtà ci interessano il giusto, non rimane però che evidenziare un prodotto scarno e mal pensato. Le varie sequenze proposte potrebbero anche essere interessanti, ma vengono di fatto invalidate dalla scelta di obbligare il giocatore a scegliere sempre e comunque la scelta giusta o la scelta intermedia per poter andare avanti. Sarebbe stato più bello, senza ombra di dubbio, poter proseguire anche in caso di errore, in maniera tale da espandere il gameplay e rendere davvero rigiocabile più volte Super Seducer. Nonostante sia possibile ritornare sulle proprie scelte rigiocando l'intera sequenza, una sensazione di noia dovuta al "ripetere all'infinito" le scelte giuste, è sfiancante e davvero deleterio. Ci possa scusare Richard La Ruina, ma Super Seducer ad ora è un gioco impossibile da consigliare, alla luce delle mancanze e dei problemi forti di gameplay. Unica nota positiva è la lingua italiana e il divertimento che si potrebbe trovare per la prima mezzora di gioco o poco più. Anche i sottotitoli però mostrano bug fastidiosi, difficilmente scusabili ad un titolo che, dal punto di vista del gameplay e della struttura, risulta essere assai povero e carente.

Positive:
  • Sequenze di per sé molto intriganti
  • Un cast molto interessante
  • Presenza della lingua italiana...
Negative:
  • ... Ma quanti errori nei sottotitoli!!
  • Pessima scelta di bloccare il giocatore alla risposta sbagliata
  • Qualche battuta di dubbio gusto
  • Scarsa rigiocabilità
  • Pochissimi contenuti
Versione analizzata: Computer
4
Facebook Twitter Whatsapp Telegram