Batman: The Enemy Within - Episode 3: Fractured Mask Recensione

Scritto da il 4 dicembre 2017 15:49

Batman: The Enemy Within - Episode 3: Fractured Mask


L'episodio tre di Batman: The Enemy Within assomiglia quasi ad una cerniera tra i primi e quelli che, invece, dovranno venire. Ancor di più sembra però un vero e proprio collegamento al primo capitolo della saga, trattando alcuni temi e personaggi che sono caduti nel dimenticatoio e che adesso tornano con forza. Le scelte fatte nel primo Batman di Telltale si sentono, si possono percepire, sebbene probabilmente ci si sarebbe aspettati un po' di più dalla software-house americana. La verbosità e la grande mole delle presentazioni e di queste fasi di "cucitura" fanno s' che l'episodio non possa spiccare per interesse, non quanto almeno gli altri due pubblicati fino ad ora, che si sono dimostrati intriganti e capaci di stupire. Ma adesso che i collegamenti sono stati instaurati grazie a questo episodio tre, TellTale dovrà necessariamente operare una svolta drastica. The Enemy Within sta per giungere al termine e, proprio per questo motivo, non ci rimarrà che rimanere in attesa degli sviluppi del titolo, con la speranza che possano davvero scardinare quanto creato fino ad ora, facendoci percepire però tutte le scelte che abbiamo fatto nel tempo.

7.3
Positive:
  • Il grande ritorno di un personaggio
  • Il mistero si infittisce e si fa più mortale
  • Episodio cerniera con il primo capitolo
Negative:
  • Nel complesso poche cose da fare
  • Batman un po' troppo trascurato
  • Qualitativamente inferiore agli scorsi due episodi
Facebook Twitter Whatsapp Telegram