GT Sport
Recensione

Scritto da il 23 ottobre 2017 13:57

GT Sport


GT Sport dopo quattro anni dall'uscita di Gran Turismo 6 immette una ventata di freschezza indiscutibile, riscontrabile soprattutto a livello di grafica e di gameplay. Per il gioco di Polyphony Digital non è però tutto rosa e fiori, dal momento che le modalità di gioco vanno ad incidere in negativo, portando una ristrettezza che difficilmente, in un titolo di Gran Turismo, abbiamo mai potuto registrare. Si tratta per lo più di un prologue, adatto a chi intende cimentarsi in sfide mozzafiato basate sui millisecondi, piuttosto che per chi invece ricerca un sistema di progressione che, ahinoi, risulta assente. La campagna, così viene chiamata dal gioco, è in realtà un lungo susseguirsi di sfide a tempo, da superare per vincere trofei bronzi, argenti e oro, con cui poter comprare successivamente le auto alle concessionarie. La simulazione di guida è davvero molto ben realizzata, con una fisica delle macchine che raramente si può riscontrare in altri giochi come Forza o Project CARS. Peccato per l'assenza quasi totale del feedback degli incidenti tra le autovettura che, può essere una scelta voluta da Polyphony Digital, ma non può davvero mancare in un simulatore di guida. Le gare sono comunque molto agguerrite ed avvincenti, soprattutto nel multigiocatore, dove il gioco da davvero il meglio di sé. In definitiva GT Sport è un gioco che ha molti pochi contenuti, ma che tuttavia si fanno ben apprezzare offrendo un livello di sfida alto ed appagante.

Positive:
  • Dettagli delle autovetture incredibili
  • Sfide complesse ed impegnative
  • Macchine che offrono risposte sempre diverse
  • Gare online davvero avvincenti
  • Photo-Mode pazzesco
Negative:
  • Qualche scenario un po' troppo vuoto
  • Contenuti scarsi
  • Mancanza di una vera campagna
  • Completamente online, salvataggi delle sfide compresi
Versione analizzata: PlayStation 4
8.0
Facebook Twitter Whatsapp Telegram