Pillars of Eternity
Recensione

Scritto da il 11 settembre 2017 11:44

Pillars of Eternity


A distanza di due anni e mezzo circa dall'approdo di Pillars of Eternity nella sua versione PC, ecco che viene lanciata da Obsidian e da Paradox la versione PlayStation 4. Il lavoro di conversione non è dei più banali, anche a causa dei tantissimi meccanismi, e tasti, presenti all'interno del gioco. Il gran lavoro che vi è dietro la conversione si può notare però sin dal primo avvio, ossia dal movimento stesso dei personaggi, che risulta essere fluido e ben strutturato. Non v'è più da cliccare sul mondo di gioco per ordinare al gruppo di muoversi, ma c'è la possibilità di muovere direttamente il personaggio con le levette analogiche, facendolo poi seguire a ruota (automaticamente) dal resto del party. La conversione non è però tutta rosa e fiori, alcuni problemi infatti emergono soprattutto a livello di struttura, presentando una situazione talvolta caotica, accentuata dalla presenza di ben due menù raggiungibili con i tasti L2 e R2. In ogni caso Paradox ha il sicuro merito di aver portato su PlayStation 4 un prodotto che ha fatto la storia dei giochi di ruolo per PC, con la sua profondità e la sua trama davvero coinvolgente. Ma, soprattutto, di aver portato su PlayStation 4 un genere che fino ad ora non ha convinto completamente su console e che invece, con Pillars of Eternity, può tornare a vedere una luce brillante. Chi ama i giochi di ruolo e non ha a disposizione (o preferisce comunque la console) un PC, questa edizione risulta essere comunque molto interessante e valida, sicuramente meritevole. Se invece si avesse la possibilità di giocare su Computer, la versione PC continua ad avere, a nostro avviso, una marcia in più. Rimane il fatto che, piattaforma a parte, Pillars of Eternity rimane un prodotto valido e che abbraccia totalmente il genere che intende rappresentare, portando nuova linfa ad un panorama assai spento. Lodevole il fatto che su PlayStation 4 sia stata rilasciata da subito la Complete Edition, provvista quindi di entrambe le parti dell'espansione "The White March".

Positive:
  • La trama continua ancora oggi a brillare
  • Creazione del personaggio molto profonda
  • Lancio sin da subito della Complete Edition
  • Conversione su console ben realizzata...
Negative:
  • ...Ma in alcuni frangenti ancora troppo caotica
  • Tempi di caricamento a volte molto lunghi
Versione analizzata: PlayStation 4
8.0
Facebook Twitter Whatsapp Telegram