Halo Infinite: Il capo creativo Joseph Staten lascia Microsoft

Alessio Giuffrida

Alessio Giuffrida
9 aprile 2023 13:10

Joseph Staten, il capo creativo di Halo Infinite e regista delle cinematiche dei primi tre giochi di Halo, ha lasciato Microsoft, come confermato dalla stessa azienda a IGN. Staten era uno dei nomi più noti dietro la saga di Halo, avendo lavorato come sceneggiatore e regista presso Bungie, lo studio originale della serie. Dopo aver lasciato Bungie durante lo sviluppo di Destiny, Staten si era unito a Microsoft nel 2014, occupandosi di supervisionare diversi titoli pubblicati da Xbox Game Studios. Nel 2020, dopo la deludente presentazione di Halo Infinite e il suo rinvio di un anno, Staten era tornato a lavorare sulla saga di Halo, entrando a far parte di 343 Industries come responsabile del progetto della campagna e poi come capo creativo. Staten aveva anche scritto diversi romanzi ambientati nell'universo di Halo.

Tuttavia, il ritorno di Staten alla saga spaziale non è stato facile. Halo Infinite ha avuto un primo anno difficile, tra problemi tecnici, critiche dei fan e cambiamenti nei piani di sviluppo. A marzo 2023, Microsoft ha annunciato il licenziamento di 10.000 dipendenti, tra cui alcuni sviluppatori di 343 Industries. Contemporaneamente, Staten ha lasciato 343 Industries per tornare a Xbox Publishing. Questa mossa si è rivelata essere di breve durata. A aprile 2023, Microsoft ha confermato che Staten stava lasciando definitivamente l'azienda, senza specificare la ragione o la destinazione del suo addio. "Siamo grati per i contributi di Joseph alla saga di Halo e a Xbox in generale", ha dichiarato un portavoce di Microsoft a IGN. "Gli auguriamo tutto il meglio nella sua nuova avventura". Anche Staten ha commentato la notizia su Twitter, dicendo: "Ciao a tutti, sto davvero lasciando Microsoft. Avrò più informazioni da condividere presto, ma per ora vorrei ringraziare tutti i miei colleghi di Xbox per la loro comprensione e il loro sostegno mentre mi imbarco in una nuova avventura".



Qual è il motivo del divorzio tra Staten e Microsoft? Forse Staten era semplicemente pronto per qualcosa di nuovo. Ma dato il suo passato legato al lato narrativo dello sviluppo di Halo, è probabile che la fine dei piani per i DLC della campagna di Halo Infinite sia stata un fattore scatenante per la sua partenza. Secondo alcune voci, i licenziamenti hanno colpito soprattutto il team dedicato alla modalità storia del gioco, e i cambiamenti nella leadership di 343 Industries hanno portato alla cancellazione dei contenuti aggiuntivi previsti per il futuro. Questo potrebbe aver frustrato Staten, che aveva lavorato duramente per portare a termine il progetto della campagna di Halo Infinite.

Cosa significa questo per il futuro della saga di Halo? Difficile dirlo con certezza. Halo Infinite è ancora un gioco molto popolare e apprezzato dai fan, soprattutto per la sua modalità multiplayer gratuita e le sue meccaniche innovative. Tuttavia, la mancanza di una visione chiara e coerente per la modalità storia potrebbe danneggiare il brand a lungo termine. Senza Staten, sarà più difficile per 343 Industries mantenere vivo l'interesse dei giocatori per le avventure del Master Chief e dei suoi alleati. Forse Microsoft dovrà cercare un altro capo creativo in grado di riportare la saga ai suoi fasti passati. Oppure dovrà accettare che Halo non sia più la gallina dalle uova d'oro che era una volta.

E voi cosa ne pensate? Siete dispiaciuti per la partenza di Joseph Staten? Cosa vi aspettate dal futuro della saga di Halo? Fatecelo sapere nei commenti!
 

Altre Notizie

Commenti: